Sconto 5% sul primo ordine: iscriviti alla nostra newsletter ed entra nel #clangeorgici Iscriviti ora

Piante da esterno

Siete alla ricerca di un bell’arbusto pronto a sfoggiare i suoi fiori dall’estate all’autunno? Beh allora Abelia è ciò che fa per voi!

L’Abelia è un arbusto sempreverde, in grado di adattarsi alla maggior parte dei terreni e anche una volta che la profumata fioritura è conclusa continua a dare un tocco di colore grazie al fogliame e agli stami 😉

Un’altra piccola perla di questa pianta è la sua capacità di attirare colibrì, farfalle e altri impollinatori.

Cura dell’Abelia

L’Abelia è una pianta non troppo complessa da coltivare, ma è necessario prestare attenzione ad alcuni aspetti, in particolare ai venti freddi e secchi! Ma andiamo a vedere tutto nel dettaglio!

Esposizione dell’Abelia

L’Abelia può essere coltivata sia in zone soleggiate sia in ombra parziale. Tuttavia, com’è consuetudine, piantarla in zone maggiormente soleggiate incoraggerà colori del fogliame più vivaci e una fioritura sana.

Durante le stagioni più calde, nelle ore pomeridiane, l’ideale sarebbe spostare temporaneamente la pianta in una zona più ombreggiata.

Che temperature vuole l’Abelia

L’Abelia è un arbusto rustico ma preferisce essere riparato dai venti invernali. Resiste fino a -15°C ed ha un’ottima resistenza alla calura

Come innaffiare l’Abelia

È una pianta piuttosto resistente alla siccità, soprattutto nei mesi più caldi però è indicato innaffiarla regolarmente, aspettando che il terreno inizi ad asciugarsi prima di procedere con una seconda bagnatura.

In inverno diradare o sospendere le bagnature.

Quale substrato scegliere per l’Abelia

L’Abelia necessita di un terreno fertile, ben drenante ed umido, ma in realtà tollera anche diverse condizioni. Predilige un substrato dal pH leggermente subacido.

In vaso e in fioriera sono ottimi terricci come One e One+.

La concimazione ideale per l’Abelia

Concimare con del concime a lenta cessione per arbusti da fiore, eseguendo tre interventi a marzo, giugno e settembre. È inoltre indicato, prima dell’inverno, dare una concimazione organica.

Propagare l’Abelia

La propagazione dell’Abelia può essere fatta attraverso talea, meglio se di legno tenero in primavera e legno duro in autunno.

Potare l’Abelia

È consigliato potare gli arbusti dalla fine dell’autunno all’inizio della primavera. La potatura viene effettuata principalmente rimuovendo i rami danneggiati o morti e andando ad agire per mantenere la forma desiderata.

Abelia “Edward Goucher”

Parassiti e malattie dell’Abelia

Queste piante vengono raramente colpite da parassiti e malattie, ma oidio e afidi possono causare loro qualche problema.

Per trattare gli afidi consigliamo una miscela di pronto intervento composta da:

E una miscela di copertura:

Per trattare l’oidio consigliamo una miscela di pronto intervento composta da:

E una miscela di copertura:

Abelia x grandiflora “Kaleidoscope”

Le varietà di Abelia più famose

Esistono tante varietà di Abelia, ma andiamo a vedere più da vicino le varietà più note:

  • Abelia x grandiflora
    Arbusto sempreverde o semideciduo, arrotondato con armi arcuati. Sviluppa foglie ovate, di un bel colore verde scuro lucido, lunghe fino a 5 cm, fiori tubolari di colore bianco tinti di rosa, molto profumati, lunghi 2 cm, che sbocciano da maggio ad ottobre.
    Può raggiungere l’altezza di circa 3 m e larghezza di 4 m.
  • Abelia x grandiflora “Compatta” (nana)
    Arbusto sempreverde o semideciduo, arrotondato, con rami arcuati e forma compatta. Sviluppa foglie ovate, di un bel colore verde scuro lucido, lunghe fino a 5 cm, fiori tubulari di colore bianco tinti di rosa, molto profumati, lunghi 2 cm, che sbocciano da maggio ad ottobre.
    Può raggiungere l’altezza di circa 100 cm.
  • Abelia “Edward Goucher”
    Arbusto semideciduo, arrotondato, con rami arcuati. Sviluppa foglie ovate, di un bel colore verde scuro lucido, lunghe fino a 5 cm, fiori tubulari di colore rosa-lilla, molto profumati, lunghi 2 cm, che sbocciano da Maggio ad Ottobre.
    Può raggiungere l’altezza di circa 1,5 m e la larghezza di 2 m.
  • Abelia x grandiflora “Confetti”
    Arbusto sempreverde o semideciduo, arrotondato, con rami arcuati. Sviluppa foglie ovate di un bel colore verde scuro lucido, marginato di crema e rosa in primavera, lunghe fino a 5 cm, fiori tubulari di colore bianco, molto profumati, lunghi 2 cm, che sbocciano da Maggio ad Ottobre.
    Può raggiungere l’altezza di circa 3 metri.
  • Abelia x grandiflora “Kaleidoscope”
    Arbusto sempreverde o semideciduo arrotondato, con rami arcuati, che sviluppa foglie ovate, di un bel colore giallo-verde, virano successivamente al rosso-aranciato, lunghe fino a 5 cm, fiori tubulari di colore bianco tinti di rosa, molto profumati, lunghi 2 cm.
    Può raggiungere l’altezza di circa 3 m.
  • Abelia x grandiflora “Prostrata”
    Arbusto sempreverde o deciduo, dal portamento ricadente, con rami arcuati. Sviluppa foglie ovate, di un bel colore verde scuro lucido, lunghe fino a 5 cm e fiori tubulari di colore bianco tinti di rosa, molto profumati, lunghi 2 cm, che sbocciano da maggio ad ottobre.
    Può raggiungere l’altezza di circa 50cm.
Abelia grandiflora variegata

Problemi comuni dell’Abelia

Fogliame senza fiori

A volte può capitare che l’Abelia presenti un fogliame molto rigoglioso ma nessuna fioritura. Questo problema potrebbe essere indice di un fertilizzante sbagliato. I concimi con troppo azoto incoraggiando la crescita del fogliame piuttosto che la produzione di fiori, è quindi consigliabile sceglierne uno con un rapporto più elevato fra fosforo, azoto e potassio per risolvere il problema.

Foglie gialle e aspetto poco sano

Spesso questi sintomi sono causati da un eccesso d’acqua a sua volta generato da un terriccio zuppo e mal drenante. Dietro alle foglie gialle si può quindi nascondere il tanto temuto marciume radicale.

In questo caso è bene controllare lo stato delle radici e in caso eliminare quelle danneggiate, cambiare il terreno con uno maggiormente drenante e lasciare che il terreno si asciughi di più fra una futura bagnatura e l’altra.

Descrizione

Le Abelie hanno foglie lucide e numerosi fiori tubolari rosa, bianco o color ciliegia. Le foglie assumono tonalità diverse, alcune cultivar hanno fogliami dorati e variegati, arrivando a virare di colore in base alla stagione, sono solitamente opposte e lunghe da 1,5 a 8 cm.

Nella maggior parte delle specie, quando i fiori sbiadiscono, i sepali colorati rimangono, dando colore (insieme alle foglie), fino all’autunno.

Sono arbusti alti solitamente da 1 a 6 m.

Attenzione, non tutte le varietà di Abelia sono sempreverdi, alcune sono decidue. Gli arbusti di Abelia coltivati nei climi più freddi perdono le foglie nei mesi invernali, mentre quelli coltivati nei climi caldi mantengono il fogliame tutto l’anno.

Abelia x grandiflora “Magic Daydream”

Descrizione tassonomica

Il genere Abelia è composto da circa 30 specie di arbusti decidui e sempreverdi. Fa parte della famiglia delle Caprifoliaceae.

Habitat

Abelia è originaria dell’Asia (Giappone e ovest dell’Himalaya) e del Nord America meridionale.

Curiosità

Il nome generico commemora Clarke Abel, un appassionato naturalista. Tutti i semi e le piante che Abel raccolse durante la spedizione in Cina nel 1816 furono però perduti durante un naufragio, quindi le prime piante di Abelia furono importante per la prima volta in Inghilterra nel 1844 da Robert Fortune.

L’Abelia è il simbolo dell’uguaglianza in alcune parti del Messico.

Abelia x grandiflora “Prostrata”
Condividi questo articolo

Articoli correlati