Sconto 10% sul primo ordine: iscriviti alla nostra newsletter ed entra nel #clangeorgici Iscriviti ora

Cura delle piante

Oggi andiamo a conoscere nel dettaglio il concime punta di diamante di Cifo: Asso di fiori!

Se già lo conoscete è l’occasione per saperne di più, se invece ancora non avete avuto il piacere è il momento di fare le presentazioni 😉

Perché è necessario concimare le piante

Prima di lasciarci andare alle presentazioni è però fondamentale capire bene il perché sia necessario concimare una pianta. La domanda è: lascereste mai il vostro amico a 4 zampe senza cibo? Naturalmente no.

Ecco, per le piante il concime è la medesima cosa in quanto rappresenta proprio la loro forma di nutrizione.

Una pianta ben nutrita e vigorosa è anche molto più resistente agli attacchi parassitari, alle malattie e agli stress abiotici.

In generale vanno sempre utilizzati i concimi perché, come dicevamo, sono il cibo delle nostre piante, nonostante si possano utilizzare ottimi substrati, spesso non contengono elementi assimilabili dalla pianta, per cui andare a concimare è essenziale.

Asso di Fiori è completo, con titoli NPK alti, cosa che garantisce alle piante una crescita armoniosa, specialmente in fattore di sviluppo di nuove parti verdi, di resistenza e, soprattutto, avendo un’alta percentuale di potassio, nelle piante fiorite si avranno fioriture vigorose e nelle piante da frutto o nelle orticole garantisce una fruttificazione maggiore. Inoltre il potassio ha effetto anche sulla sapidità e sul gusto di frutta e verdura.

Cos’è Asso di Fiori

Asso di Fiori è il prodotto più conosciuto di Cifo, è una specialità aziendale. È un concime che serve a nutrire le piante, è completo sia di macro e sia di micro elementi. Essendo un concime completo è utilizzabile su ogni tipo di pianta: piante verdi, fiorite, orticole, da frutto e perfino sul tappeto erboso.

Cosa contiene Asso di Fiori

È un concime a base minerale, quindi contiene macro e micro elementi. Fra i macro elementi si trovano in forma equilibrata azoto, fosforo e potassio tutti al 20%, ed è questo a rendere Asso di Fiori utile per tutti i tipi di piante.

Inoltre vi sono manganese e ferro in forma chelata. “Forma chelata” si riferisce ad una forma differente dell’elemento chimico, appunto a forma di chela, cosa che lo rende totalmente assimilabile da parte della pianta a differenza delle altre conformazioni chimiche delle stesse molecole.

In che periodi dell’anno utilizzare Asso di Fiori

In generale può essere utilizzato durante tutto l’anno, ha però particolare efficacia se utilizzato durante la ripresa vegetativa, cioè da marzo fino alla dormienza della pianta, quindi più o meno ottobre. Naturalmente però bisogna sempre valutare a seconda della pianta su cui si vuole utilizzare il prodotto.

La simbologia dell’etichetta

La confezione del prodotto ci viene in aiuto per sottolineare i plus di questo concime, in particolare troviamo tre simboli i quali significano:

  • Nutrizione completa: avendo tutti i macro e micro elementi essenziali garantisce una concimazione a 360°;
  • Per tutte le piante: si può utilizzare per ogni tipo di pianta, anche per quelle edibili;
  • Originalità: garantisce l’originalità del prodotto essendo una specialità di Cifo. In commercio esistono altri prodotti similari ad Asso di Fiori, ma questo cavallo di battaglia si porta e si mantiene in testa grazie alla purezza delle materie prime utilizzate per la sua composizione.

Come somministrare Asso di Fiori

Asso di Fiori è utilizzabile in tre modi differenti, tutti egualmente funzionali:

  1. Irrigazione, inserendo il prodotto nell’acqua di bagnatura. Le dosi di diluizione per via radicale sono fino alla prima linea del misurino per circa 2l d’acqua;
  2. per via fogliare, quindi utilizzando uno spruzzino direttamente sulle foglie;
  3. tal quale, come ogni concime granulare, con l’applicazione diretta sul terreno della polvere, seguendo le dosi di etichetta. Nel caso si usasse in aiuola è consigliato poi interrarlo per evitare che la polvere venga portata via dall’aria.

In linea generale su un tappeto erboso per ottenere un risultato ottimale è consigliata la via fogliare in quanto la diluizione è molto più concentrata, mentre su delle piante in vaso si può utilizzare sia per la resa sia per comodità, la diffusione tal quale.

La via fogliare è anche particolarmente indicata per le piante in idrocultura. Inoltre questo tipo di somministrazione può essere unita anche ai biostimolanti come Algatron e Sinergon, ma si possono associare contemporaneamente anche prodotti per la difesa della pianta come propoli, sapone molle, olio di lino contro la cocciniglia, etc.

Condividi questo articolo

Articoli correlati