Sei un’amante dei giacinti ma non hai un giardino a disposizione?
Niente paura! Oggi ti propongo un metodo un po’ originale ed alternativo per coltivare questi splendidi fiori in interno, in vasi piccoli e decorativi, adatti anche agli ambienti meno spaziosi.

Iniziamo!

 

La magia dei cristalli

Per realizzare la composizione devi procurarti:

 

I contenitori in vetro sono ideali per coltivare i bulbi di giacinti e, con opportuni accorgimenti, è possibile farli fiorire più velocemente di quelli coltivati in terra all’aperto.

I cristalli idrofili, le cosiddette “perle di acqua”, non sono propriamente necessari per la fioritura del bulbo, ma te li consiglio in quanto sono molto pratici e sanno donare alla composizione un tocco di vivacità, soprattutto se colorati con tonalità che si abbinano alle sfumature dei fiori.

 

Come disporre i fiori

In un catino prepara le giuste dose di acqua, seguendo le istruzioni che trovi indicate sulla confezione dei cristalli.

Se l’hai in casa, aggiungi poche gocce di fertilizzante per piante fiorite; quindi versa i cristalli e lasciali a bagno per il tempo indicato, in modo che assorbano bene il tutto.

Trascorso il tempo necessario per l’assorbimento, elimina l’acqua in eccedenza, quindi sposta i cristalli in un sacchetto di plastica.

Versa poche gocce di colorante per alimenti ed agita bene il sacchetto, fino a quando il colore si sarà distribuito in modo uniforme.
Nel caso il colore raggiunto non ti piacesse, puoi lavare i cristalli immergendoli in acqua pulita per una notte, per poi ripetere l’operazione il giorno dopo.

A questo punto inserisci i cristalli nei vasetti per giacinti, in modo che il loro livello sia leggermente sopra il collo del contenitore.

In ultimo, disponi i bulbi nella parte superiore del vaso, a contatto coi cristalli, facendo attenzione a tenere la parte appuntita verso l’alto.

 

Consigli pratici sulla forzatura dei bulbi

I giacinti in natura fioriscono solo se il bulbo si trova interrato, al buio.

Per un risultato soddisfacente ti consiglio quindi di utilizzare solo bulbi adatti ad essere forzati e, prima di esporre i vasetti alla luce, di procedere come segue.

Una volta che i vasetti saranno pronti avvolgili un un sacchetto di plastica nero, e lasciali a riposo in un luogo fresco per almeno 6-10 settimane.

Occasionalmente controlla che i bulbi siano sempre a contatto con i cristalli: se così non fosse, è sufficiente aggiungere l’acqua necessaria.

Quando i germogli raggiungono circa i 5 cm di lunghezza, togli i vasetti dal sacchetto e riponi i vasi in una stanza fresca per un paio di settimane.
A questo punto spunteranno le foglie e faranno capolino e primi boccioli.

Adesso puoi collocarli nel luogo che preferisci, alla luce ma sempre ad una temperatura inferiore ai 21°C.

Buona fioritura!

One reply on “Coltivare i giacinti in casa

  • caterina

    Avete davvero un blog ben fatto! Sareste disponibili per uno scambio di post? intendo guest blogging… ho un blog che tratta di argomenti simili, vi ho inviato una mail per scambiarci i dati. Grazie ancora!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *