Iscriviti alla nostra newsletter ed entra nel #clangeorgici Iscriviti ora

Piante da Interno

La Begonia ferox è una pianta affascinante e unica nel suo genere, con una bellezza selvaggia e particolare data dal fogliame caratteristico, costellato di spine (che non pungono) che la distinguono dalle altre begonie.

Oltre al suo aspetto, la Begonia ferox può anche produrre fiori di colore bianco o rosa, anche se non sono la sua caratteristica principale. La pianta fiorisce durante i mesi più caldi dell’anno, e i fiori, non molto vistosi, aggiungono un tocco di delicatezza alle foglie.

Il suo aspetto e i suoi dettagli affascinanti cattureranno sicuramente l’attenzione di chiunque la osservi. La Begonia ferox è una pianta che si fa notare, sia che venga coltivata in interni, sia che venga utilizzata per abbellire giardini o spazi esterni.

In conclusione, se sei alla ricerca di una pianta fuori dagli schemi da aggiungere alla tua collezione, la Begonia ferox è sicuramente una scelta intrigante. Scopriamone subito di più!

Dettaglio della lamina fogliare della B. ferox

Come si cura la Begonia Ferox?

Dove mettere la Begonia ferox in casa?

In estate la Begonia ferox predilige la luce schermata o indiretta mentre in inverno sarà necessario assicurarle un po’ di luce in più, quindi esporla a condizioni luminose o di luce schermata.

Dove mettere la Begonia ferox all’esterno?

In estate la Begonia ferox, se posta all’esterno, prferisce zone d’ombra luminosa o di luce schermata.

Durante l’inverno, per via delle basse temperature, sarà necessario ricoverarla in casa.

Che temperatura vuole la begonia ferox?

Non è una pianta amante delle basse temperature, come per la maggior parte delle piante da appartamento la sua temperatura ideale si aggira sui 18-25°C, fino a resistere ad un minimo di 8°C.

Non ama gli sbalzi termici.

Quanto si innaffia la Begonia ferox?

In estate mantenere il terreno sempre fresco, in inverno invece lasciare asciugare il substrato fino in profondità o almeno per i primi centimetri.

Se la pianta entra in riposo vegetativo spogliandosi della vegetazione è necessario interrompere le bagnature fino alla ripresa.

Pianta di Begonia ferox

Quale substrato scegliere per la Begonia ferox

Non è molto esigente in fatto di terreno, l’importante è che sia ben drenante e leggero. Noi come sempre vi consigliamo i nostri preferiti: One, One plus e One Ready!

Quale concime dare alle Begonie ferox?

Concimare regolarmente (circa ogni 2 settimane, seguendo le dosi in etichetta) durante la primavera e l’estate con del concime liquido equilibrato unito all’acqua di bagnatura.

Consigliato: concime per piante verdi di Cifo unito ad il fitostimolante Bio oro che aiuta l’assorbimento dei principi nutritivi.

Fitostimolante Bio Oro di Cifo

Durante l’inverno, quando la pianta si trova a riposo vegetativo, le concimazioni vanno ridotte notevolmente.

Come si moltiplicano le Begonie ferox?

Questa Begonia si può facilmente propagare da seme, talea fogliare e divisione dei cespi.

Gemme della Begonia ferox

Come si potano le Begonie ferox?

Potare la Begonia ferox è un’operazione semplice, è sufficiente procedere con la rimozione delle foglie morte o danneggiate. All’occorrenza si può anche rimuovere la punta dei germogli principali per promuovere nuova vegetazione.

Parassiti e malattie della Begonia ferox

Foglia affetta da oidio

Questa pianta può essere soggetta ad attacchi da parte di afidi e tripidi, ma può anche essere colpita da malattie fungine come la muffa grigia e l’oidio (mal bianco). Per prevenire l’insorgenza di funghi è consigliato mantenere un’adeguata ventilazione intorno alla pianta ed evitare che l’umidità si accumuli sulle foglie.

Miscela di pronto intervento contro l’oidio (mal bianco), in un litro d’acqua:

Miscela di pronto intervento contro l’oidio coi prodotti de Il mio orto bio

Contro afidi, cocciniglia e tripidi consigliamo una miscela, sempre in un litro d’acqua di:

Volete sapere di più su questi parassiti? Eccovi l’articolo giusto!

Descrizione

Pagina inferiore di una foglia di B. ferox

La Begonia ferox è una Begonia di tipo rizomatoso che cresce nelle foreste di latifoglie sempreverdi e sulle superfici rocciose fino a 130 m di altitudine.

Il nome “ferox” deriva dall’aspetto “feroce” delle sue foglie. Queste foglie arrivano a misurare fra i 15 e i 20 cm di diametro e sono coperte di peluria e bolle bruno-nerastre (quest’ultime si sviluppano in età adulta). Descritte così possono sembrare poco estetiche, in realtà hanno un gran valore ornamentale che rende questa pianta unica nel suo genere.

Dettaglio delle spine morbide della B. ferox

I fiori della Begonia ferox sono piccoli, di colore bianco o rosa, e sono raggruppati in infiorescenze. I fiori possono essere sia maschili che femminili, e la pianta produce frutti alati contenenti i semi.

Un po’ di botanica

Cercando informazioni su questa particolarissima pianta ci siamo imbattuti in questo paper davvero interessante, “Six new species of Begonia (Begoniaceae) from limestone areas in Northern Vietnam“, cioè “Sei nuove specie di Begonia che vengono dalle aree del Vietnam del nord“. È un bellissimo articolo, dove fra le nuove sei specie riconosciute e catalogate negli ultimi 20 anni, vi è una tabella dove vengono riportate le differenze fra Begonia ferox e Begonia melanobullata. Queste due specie hanno delle differenze non trascurabili, i tratti salienti sono:

  • la lunghezza del peduncolo nella melanobullata supera sempre i 15 cm, mentre nella ferox va dai 5 ai 15 cm;
  • nella ferox le foglie giovani sono lisce, non presentano le caratteristiche puntine, nella melanobullata sono invece sempre presenti, anche nelle foglie più giovani;
  • sulle foglie giovani della ferox in cima alle punte vi sono dei peletti bianchi che spuntano da una base più o meno rossastra, il pelettino poi, nelle foglie più mature, si perde. Nella Begonia melanobullata invece non vengono eliminati, rimanendo sempre presenti sulla foglia.
Foglie giovani di B. ferox

Infine vi lasciamo anche questo secondo paper, che permette di approfondire maggiormente gli studi che sono stati fatti nel Guangxi in Cina sulla B. ferox e la B. longgangensis, non ne rimarrete delusi 😉

Descrizione tassonomica

La Begonia ferox è una specie appartenente alla famiglia delle Begoniacee.

Habitat

La Begonia ferox è una specie originaria delle regioni tropicali dell’India e del Nepal. Questa pianta è adattata a crescere in habitat ombrosi e umidi, spesso trovata nelle foreste pluviali montane. Il suo habitat naturale include le pendici delle montagne, le gole e le zone ricche di umidità, dove riceve luce indiretta filtrata attraverso il denso baldacchino delle piante circostanti.

Piante di B. ferox
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti

  1. Silvano gallino (Modifica)

    Ciao Seba ,
    Ho comperato la begonia la scorsa settimana mi consigli di cambiare il tuo vaso ?

  2. Sebastiano (Modifica)

    Ciao Silvano, controlla come stanno messe le radici ma le sue sorelle sono ben lontane dal rinvaso e credo quindi anche la tua.

Articoli correlati