Conosciamo la Forsythia!

 

Acquista qua la tua Forsythia

 

Forsythia, la primavera è fra noi!

Nell’ultimo periodo abbiamo fatto la conoscenza di molte piante con fiori gialli e luminosi, fra i quali l’Edgeworthia, il Calicanto, l’Hamamelis e la Mimosa.

Tutte piante capaci di farci respirare il profumo della primavera con un po’ di anticipo. Adesso però siamo a fine marzo e l’inverno è passato davvero! Eppure vogliamo presentarvi ancora una pianta che si contraddistingue per il giallo dei fiori: la forsythia!

È vero, ve ne avevamo già parlato in quest’altro articolo, ma volevamo approfondire ancora un pochino la sua conoscenza. Addentriamoci quindi, senz’altro indugio, nel mondo della forsythia!

 

LA FORSYTHIA

La forsythia o forsizia, è un genere di piante che fa parte della famiglia delle Oleaceae e sì, il nome non vi inganna, è proprio la stessa dell’olivo! La maggior parte delle specie è originaria di Cina, Corea e Giappone ma esiste anche una specie europea nata nella penisola balcanica.

È un arbusto non troppo grande, di solito raggiunge circa i 3m di altezza, solo  in casi particolari può arrivare a toccare i 6m. La fioritura comincia al terminare dell’inverno e avviene prima che le foglie facciano capolino.

Una nota interessante va fatta sul nome. La forsythia è stata chiamata così in onore di William Foryth, uno dei fondatori della Royal Horticultural Society. Se avete fatto ricerche sulle piante ne avrete già ampiamente avuto a che fare, altrimenti sappiate che è una vera istituzione nel settore della botanica. Fondata nel 1804 nel Regno Unito è, ad oggi, una delle più famose organizzazioni mondiali senza scopo di lucro che operano nel mondo del giardinaggio.

 

COLTIVARE LA FORSYTHIA

In quest’altro articolo ne avevamo già parlato, ma è bene richiamare la memoria, nella parte più pratica di tutto l’articolo, quella riguardante la coltivazione!

ESPOSIZIONE

La Forsizia gradisce le posizioni a pieno sole, infatti se collocata in zone ombreggiate la sua fioritura sarà scarsa o assente, lo stesso vale per le zone di mezzombra. Non saranno letali per la pianta, ma sicuramente non agevoleranno la fioritura. Non teme particolarmente i venti anche se, ponendola in zone dove il vento è forte, potrebbe avere una fioritura meno rigogliosa.

TEMPERATURA

È una pianta molto rustica e davvero resistente che non teme né il freddo né il caldo! Può infatti sopportare fino a -15 o -20°C e oltre i 35-40°C.

TERRENO

Anche qua la Forsizia si dimostra molto adattabile. Non ha bisogno di substrati particolari ma se vogliamo che si sviluppi nelle condizioni migliori allora possiamo assicurarle un terreno ricco e ben drenato, nel quale riuscirà a crescere al meglio.

ACQUA

È una pianta che teme molto il ristagno idrico, rispetto alla siccità, per cui è meglio innaffiarla più volte ma con meno acqua.

CONCIME

Quando si trova in piena terra non ha un estremo bisogno di essere concimata, riuscendo, scavando nella terra, a trovare le sostanze di cui necessita. Però può essere una pratica utile concimarla ogni 3/4 masi con del fertilizzante ricco di azoto e potassio in modo da dare la giusta spinta alla pianta. Inoltre, per assicurarci che le gemme che poi diventeranno fiori si sviluppino nel migliore dei modi potrebbe essere utile integrare dello stallatico nella terra che circonda la pianta.

POTATURA

La potatura dev’essere effettuata a fioritura terminata, spuntando i rami che portavano i fiori ed eliminando quelli secchi che non portano gemme. Da evitare è la potatura invernale. Ricordate che se proverete questa pratica rischierete di non veder fiorire in modo ottimale la pianta, perdendo le gemme iniziali.

MESSA A DIMORA

Il periodo migliore per  la messa a dimora è nei mesi primaverili o autunnali.

La Forsizia può essere coltivata anche in vaso, utilizzando contenitori capienti di almeno 40-50 cm di diametro, poiché il suo apparato radicale è esteso. Si consiglia un rinvaso ogni anno, con maggiori concimazioni e annaffiature.

 RIPRODUZIONE

La sua propagazione può avvenire col metodo della talea semilegnosa al termine della fioritura, utilizzando dei rami di almeno 1 anno, oppure per margotta.

Un altro metodo sono i semi, propagazione che va fatta nei mesi primaverili.

PARASSITI E MALATTIE

La Forsizia è una preda delle larve di lepidottero, per questo è opportuno effettuare dei trattamenti preventivi con prodotti antiparassitari contro afidi e acari. Può essere attaccata dal mal bianco.

Ricordiamo inoltre che è molto soggetta al marciume radicale, quindi è importantissimo fare attenzione alle quantità d’acqua che le vengono date!

CURIOSITÀ

È una pianta che grazie alla sua grande resistenza si presta molto bene all’essere coltivata come bonsai. È comunque in grado di produrre la sua particolare fioritura gialla.

 

LINGUAGGIO DEI FIORI

La forsythia ha un significato che, per la sua delicatezza, ben si addice ai fiori orientali. Rappresenta infatti la bellezza fugace. Questo proprio in relazione alla sua fioritura: breve ma bellissima. Un altro significato a lei collegato è quello dell’anticipazione, probabilmente per la sua fioritura precoce.

 

LA FORSYTHIA DE LE GEORGICHE

Qui ai Vivai le Georgiche amiamo molto questa pianta. Luminosa e resistente è davvero l’ideale per decorare giardini e terrazzi. Per questo motivo ne coltiviamo diverse specie! Ecco qua le nostre forsizie!

Settimana scorsa è  arrivata la primavera, ecco che la forsythia ci aiuta a darle un degno benvenuto!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *