I lavori del giardiniere nel mese di gennaio

Nel mese di gennaio le giornate sono corte e fredde, la voglia di uscire scarseggia davvero!

Del resto fortunatamente non ce n’è un gran bisogno: puoi startene al calduccio e programmare le attività nel giardino per i prossimi mesi.

Mentre hai tempo ad esempio, invece che arrovellarti sulla posizione dei vasi che a rotazione si trovano troppo all’ombra piuttosto che troppo al sole, in vista della primavera potresti considerare l’idea di installare un impianto di irrigazione a goccia. Sarebbe un vero salto di qualità per far crescere meglio le piante, ed oltretutto potresti arrivare a risparmiare addirittura un 30% sui consumi di acqua!

Informati ora su quale potrebbe essere l’impianto più adatto al tuo balcone!

 

La manutenzione del prato

In gennaio il prato è per buona parte coperto da uno strato di gelo o neve, per questo non ha bisogno di molte cure.

Per quanto possibile ti consiglio di non calpestare il tappeto erboso, in modo da non compattare lo strato di ghiaccio che, sciogliendosi con tempi diversi in diverse zone, potrebbe creare l’effetto “macchia”.

 

Piante e fiori, aiuole e cespugli

In autunno hai seminato qualche bulbo? Osserva i primi steli che fanno capolino dal terreno!

La neve offre una protezione alle radici delle piante, ma è dannosa per i rami, che sotto il peso eccessivo potrebbero spezzarsi: nel caso di forti nevicate è bene scuotere le sempreverdi per liberarle dalla nave in eccesso.

Nelle giornate in cui il clima è meno rigido elimina dalle piante le parti morte o malate.

Il gelo è un temibile nemico in questo periodo: per prevenire la rottura dei vasi controlla che i fori di scolo non siano otturati e tieni svuotati i sottovasi.

Controlla che le piante in vaso riposte all’interno abbiano un terriccio sufficientemente umido e annaffiale poco ma regolarmente.
Proteggi dal gelo arbusti e piante perenni; se poi hai proprio voglia di cimentarti in qualche lavoretto, puoi prelevare le talee dalle piante ornamentali, ma solo nelle giornate più miti, quando non gela.

 

L’orto e gli alberi da frutto

Probabilmente hai già provveduto, ma è bene ricordarlo: una mano di calce sul tronco degli alberi da frutta li protegge dalle fessure provocate dal gelo.

Devi rimuovere la neve dal vialetto? Spostala tranquillamente su aiuole e filari: essa infatti crea uno strato di separazione tra l’aria e la terra, la quale riesce a trattenere meglio la temperatura.

Controlla gli ortaggi in vaso, i tuberi e le cipolle immagazzinati in cantina: il loro aspetto dev’essere sano, scevro da muffa o marcescenza.

Allo stesso modo le piante non devono soffrire la presenza di parassiti fungini: nell’eventualità dovrai applicare dei prodotti appositi, e facilmente non basterà una singola applicazione.

La neve si è sciolta? E’ il momento di seminare le lattughe invernali e gli ortaggi da foglia.

Buon lavoro!

 

Immagine “Daffodil Blooming Through The Snow” di Serge Bertasius Photografy su freedigitalphotos.net

2 commenti per “I lavori del giardiniere nel mese di gennaio

  • Loris V.

    Il mio interesse é in particolare sul problema fungino del mio prato
    L’erba in questo caso e una agristide stolonifera, che in questo periodo di gel persistente si notano delle macchie circolari scure che fanno pensare ad un fungo. Quello che voglio capire e se posso intervenire con unn prodotto fungicida anche in questo periodi di Gennaio (gelido) 2017 per evitarne di trovarmi a primavera con macchie ancora più grandi ed irrimediabili.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *