Un alberello di margherite per tutta l’estate

Desideri un vaso di fiori che ti dia soddisfazioni per tutta l’estate?
Niente di più semplice!
Scegli una pianta di margherita tagliata ad alberello: continuerà a fiorire per tutta l’estate, e se le regalerai la compagnia di garofani e viole del pensiero sarà uno spettacolo per gli occhi!

La margherita è disponibile nei vivai anche come alberello.
Per ottenere questa forma il giardiniere ne ha potato il fogliame grigio-argenteo e l’ha modellato fino a dargli, alla sommità del sottile tronco, una forma sferica.

Dal mese di luglio a quello di agosto la pianta si ricopre di una massa di capolini bianchi: sistemata in un grande vaso di terracotta, riempito alla base con garofani perenni e viole del pensiero annuali, la margherita può diventare un delizioso punto focale per il patio o per l’entrata della tua casa.
Eliminando poi regolarmente i capolini appassiti è possibile assicurarsi un’abbondante e prolungata fioritura: viole e garofani infatti fioriscono fino a settembre, e questi ultimi si possono poi lasciare nel vaso fino all’anno successivo (sempre che tu non preferisca piantarli in giardino).

 

Cosa devi procurarti

  • una grossa fioriera di terracotta
  • una margherita ad alberello (Argyranthemum frutescens)
  • terriccio da invaso
  • una paletta
  • alcuni cocci di terracotta
  • viole del pensiero (Viola tricolor)
  • garofani (Dianthus)

 

Quali piante scegliere

I garofani sono disponibili in numerose ed attraenti varietà. Personalmente prediligo quelli a fiori bianchi (Mrs Sinkins ad esempio, ma anche il Musgrave’s Pink): ognuno ha i suoi gusti, fatti consigliare in vivaio!

Per completare il vaso ho scelto poi le viole del pensiero: altre annuali con fiori che si possono aggiungere ad una simile composizione sono le zinnie, i tagete e le limnanthes.

 

Come procedere

1

Copri il foro di drenaggio del vaso con una manciata di cocci, in modo da impedire il dilavamento del terriccio.
Riempi il vaso con composta umida a base di torba, quanto basta per poter posizionare l’alberello al giusto livello.

2

Estrai la margherita dal suo vaso di plastica: sistemala in modo che la sommità del terriccio sia leggermente al di sotto del bordo della fioriera. Presta attenzione: il tronco dell’alberello deve essere verticale.
A questo punto aggiungi il terriccio.

3

Togli i garofani dai loro vasi di plastica e sistemali attorno all’alberello, orientandoli verso l’esterno. Si tratta di un’operazione da fare con delicatezza, per non danneggiare la massa radicale della margherita.
Pressa ora il terriccio con le mani.

4

Infine riempi gli spazi vuoti fra i garofani con le viole del pensiero, fissandole bene al terriccio, ed annaffia.
Ricordati di eliminare regolarmente i capolini appassiti in modo da favorire una fioritura continua.

Per questa composizione io ho scelto viole gialle e garofani bianchi.
E tu, di che colore li acquisterai?

Alla prossima settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *