Buon Enrico o Spinacio di Montagna (Chenopodium bonus-henricus) (Semente)

3,00 

 

Descrizione

La pianta di Buon Enrico o Spinacio di Montagna (Chenopodium bonus-henricus) è una pianta erbacea perenne, che nasce spontanea nelle zone montane e submontane ad un’altezza di circa 2000 metri. Possiede foglie ondulate con tipica forma di freccia. Si utilizzano solo le foglie molto tenere, i germogli ed i semi. Le giovani foglie si consumano come gli spinaci, crudi o cotti, in ripieni, minestroni, torte salate e frittate. I giovani germogli vanno raccolti quando sono lunghi circa 10-12 cm, i semi si possono aggiungere all’impasto di pane e focacce. Il potere nutritivo della pianta è molto alto. Seminare ad una distanza di circa 30 cm, profondità di circa 0,5 cm, in posizione soleggiata.

RICETTA: Gnocchi di Buon Enrico – Ingredienti: mezzo chilo di Buon Enrico, 1 cipolla, una manciata di farina di grano tenero tipo 00, 1 uovo, 50 gr di ricotta, 50 gr di parmigiano reggiano, 40 gr di burro, sale, noce moscata, alcune foglie di salvia. Preparazione: pulire le foglie di Buon Enrico, lessarle in poca acqua, scolarle, strizzarle e tritarle finemente. Rosolare nel burro la cipolla tritata, unire le foglie di Buon Enrico e lasciarle insaporire per un paio di minuti. Trasferire il tutto in una terrina, aggiungere la farina, la ricotta, il parmigiano grattugiato, l’uovo, il sale, un pizzico di noce moscata e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Formare dei piccoli gnocchi e cuocerli in acqua bollente salata, amalgamare poi al condimento di burro e salvia.

Altezza pianta: 60 cm

Bustina termosaldata

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.001 kg
Epoca di Semina

, , , ,

Epoca di Raccolta

, , ,