La Magnolia  a foglie caduche è un arbusto colorato e  profumato molto frequente nei giardini, appartiene alla famiglia delle Magnoliacee ed è composta da più di 80 specie;  proviene dalle regioni meridionali degli Stati Uniti, dal Giappone, dalla Cina e dalla Corea.

 Qui puoi trovare diverse specie di Magnolia!

È una pianta rustica di facile coltivazione, comprende arbusti e  alberi che possono essere coltivati sia in piena terra che in vaso.

Nei primi mesi di vita ha bisogno  di una buona annaffiatura.

Le sue foglie sono ovali e di color verde intenso, crescono dopo la fioritura e sono di tipo deciduo.

In primavera avviene la fioritura, con fiori grandi e appariscenti dalle forme allungate, raggruppati a gruppi di 6-9 petali per volta, hanno diversi colori e forme e sono delicatamente profumati.

ESPOSIZIONE: la Magnolia gradisce un’esposizione diretta al sole o in ombra parziale.

4241028-magnolia

TEMPERATURA: è una pianta che resiste al freddo e alle basse temperature.

TERRENO:  la Magnolia gradisce terreni ben drenati e ricchi di humus.

ACQUA: è una pianta che necessita di una buona annaffiatura quando è un giovane esemplare, mentre da adulta, le irrigazioni vanno effettuate

CONCIME:  non richiede particolari concimazioni ma è consigliato somministrarne uno a lenta cessione una volta all’anno, a Febbraio, prima della fioritura. solo nei periodi di necessità, controllando che il terreno sia asciutto tra un’irrigazione e l’altra.

POTATURA: la Magnolia non ama le potature drastiche, infatti avendo una crescita molto lenta, basterà potare lievemente solo a fioritura terminata

MESSA A DIMORA: essendo coltivata in contenitori può essere messa a dimora in qualsiasi periodo dell’anno.

La Magnolia può essere coltivata anche in vaso, permettendo di apprezzare ancor meglio colori e profumi. Va collocata in casa o sul terrazzo, in una zona riparata e non a sole diretto, con temperatura costante.

RIPRODUZIONE:  la sua propagazione può avvenire col metodo della talea di legno semiduro in estate.

PARASSITI E MALATTIE:  la Magnolia soffre le gelate tardive, che danneggiando fiori e boccioli li rendono facilmente attaccabili dalla muffa grigia. È molto pericolosa la famigliola, un fungo che provoca marciume radicale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *