SARCOCOCCA RUSCIFOLIA

La Sarcococca ruscifolia è una pianta originaria della Cina, è un cespuglio molto ramificato, sempreverde e di crescita lenta. Appartiene alla famiglia delle Buxaceae e il  suo nome è la combinazione del greco “sarx”che significa “carne” e “kokkos” ossia “nocciolo” e si riferisce ai frutti carnosi, mentre “Ruscus” significa pungitopo e fa riferimento alla somiglianza delle foglie con quelle del genere Ruscus.

 Qui puoi trovare la Sarcococca ruscifolia!

Le sue foglie sono alterne e semplici, ovate e di color verde scuro lucido, dall’aspetto cuoioso, possono esser lunghe dai 3 ai 7 cm e larghe 1-3 cm.

I suoi fiori sono di color bianco/crema, fioriscono a gennaio e a febbraio, e sono profumatissimi.

Le sue bacche sono capsule rotonde rosse di 7-8 mm e durano per tutto l’inverno e attirano molti volatili.

Non supera il metro di altezza.

È consigliato porre questo arbusto in aree di passaggio dove può essere apprezzato la forte fragranza del fiore.

Può essere utilizzata come sottobosco o per bordure in ombra, garantendo una buona umidità costante. È importante, in caso di messa a dimora di più esemplari, garantire la distanza di 40 cm tra l’uno e l’altro.

ESPOSIZIONE:  è una pianta rustica che predilige le zone di ombra o mezz’ombra. La lunga esposizione solare può danneggiare le foglie, bruciandole.

TEMPERATURA: la Sarcococca è adatta ai climi temperati e può resistere fino ai -13°C.

TERRENO:  gradisce terreni organicamente ricchi, umidi e ben drenati.

ACQUA: Mantieni il terreno sempre umido, fornendo acqua solo quando il terreno è quasi asciutto, facendo attenzione al ristagno idrico. Quando l’esemplare è stato da poco messo a dimora va irrigato abbondantemente.

CONCIME:  la concimazione va effettuata all’inizio di Marzo ed ad Agosto, fornendo del concime organico a lenta cessione.

POTATURA:  la Sarcococca può essere potata, per mantenere una forma gradevole, nei mesi di Marzo o di Ottobre, quindi posticipando o anticipando la fioritura.  È importante eliminare i rami secchi e danneggiati.

MESSA A DIMORA: il periodo migliore per  la messa a dimora o in primavera o in autunno. Se la pianta è in vaso può essere messa a dimora in qualsiasi momento dell’anno senza subire danni.

RIPRODUZIONE: La riproduzione della Sarcococca può avvenire per seme, per divisione, utilizzando i polloni radicali, e per talea legnosa.

PARASSITI E MALATTIE:  essendo un arbusto molto resistente, difficilmente si ammala e resiste molto bene agli attacchi e alle intemperie.

CURIOSITA’: La Sarcococca è utilizzata nella medicina tradizionale per gli alcaloidi con proprietà antifungine ed antibatteriche.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *