Sconto 10% sul primo ordine: iscriviti alla nostra newsletter ed entra nel #clangeorgici Iscriviti ora

Piante da esterno

La Paulownia tomentosa, anche conosciuta come “albero dell’imperatrice” è un albero dalla crescita molto rapida, dall’alto valore ornamentale e dal delizioso profumo che ricorda la vaniglia.

I fiori si tingono con sfumature di viola e la loro forma piuttosto insolita viene incorniciata da foglie a forma di cuore.

Inoltre stiamo parlando di una vera forza della natura, infatti la Paulownia è considerata una specie pioniera, cioè una specie in grado di colonizzare un ecosistema che è stato precedentemente danneggiato!

Cura della Paulownia

La Paulownia tomentosa è una pianta rustica e forte, generalmente è molto difficile non riuscire nella sua coltivazione, però vediamo per bene a cosa prestare attenzione!

Quale esposizione dare alla Paulownia

La Paulownia ama essere esposta in pieno sole, sopporta anche zone di ombra parziale, dove però la fioritura sarà meno intensa.

Foglie della Paulownia tomentosa

Che temperatura vuole la Paulownia

È una pianta rustica che resiste fino a -15/-20°C. Potrebbe però essere necessario proteggere le piante più giovani durante le gelate.

Come innaffiare la Paulownia

La Paulownia tomentosa ama le bagnature abbondanti, quindi è meglio non farla rimanere all’asciutto troppo fra una bagnatura e l’altra. Una volta che la pianta sarà adulta riuscirà a trovare l’acqua necessaria da sola.

Attenzione come sempre ai ristagni idrici!

Quale substrato scegliere per la Paulownia

Non è molto esigente in fatto di pH del terreno, adattandosi bene a substrati acidi, alcalini e neutri. Necessità però di un terriccio ben drenante e fertile.

Non ama invece i terreni argillosi.

Come concimare la Paulownia

Concimare con concime minerale a lenta cessione con somministrazioni a marzo, giugno e settembre. Più un’eventuale concimazione organica in inverno.

Come propagare la Paulownia

La Paulownia si può propagare mediante seme.

Come e quando potare la Paulownia

Non è necessario potare in modo considerevole la Paulownia, generalmente a fine inverno all’inizio della primavera è sufficiente procedere con una sistemazione di routine, rimuovendo le parti danneggiate.

La potatura è però molto utile per contenere le dimensioni della pianta.

Parassiti e malattie della Paulownia

La Paulownia è generalmente priva di parassiti.

Esemplati adulti di Paulownia tomentosa

Conosciamo la Paulownia

Fiori della Pulownia tomentosa

La Paulownia tomentosa è un albero deciduo di medie dimensioni, con belle foglie ovate o poco lobate lunghe fino a 25cm.

L’altezza massima può raggiungere i 25 metri se non contenuta con le potature.

In primavera produce fiori profumati, lilla-viola, raccolti in grande pannocchie. I frutti sono ovoidali prima tendenti al verde e poi al marrone scuro.

Ha foglie cuoriformi lunghe fino a 30cm, di colore verde chiaro e con la lamina inferiore pelosa.

La Paulownia è conosciuta anche come “albero della zarina”.

Frutti della Pulownia tomentosa

Descrizione tassonomica

Genere composto da 6 specie di alberi decidui, fa parte della famiglia delle Paulowniaceae (Classificazione APG IV) e della famiglia delle Scrophulariaceae (Classificazione Cronquist).

Habitat

È molto diffusa nelle zone boschive della Cina e della Corea.

Curiosità

La Paulownia venne importata dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali in Europa nel 1800 e fu dedicata alla Granduchessa Anna Paulowna Romanov, figlia dello Zar Paolo I di Russi e moglie di re Guglielmo II dei Paesi Bassi.

In Giappone questa pianta è considerata un albero sacro, la sua sagoma veniva disegnata sulle vesti degli imperatori.

Questo genere di piante è presente sulla terra da centinaia di migliaia di anni. In Italia, a Pocapaglia (Piemonte), sono stati trovati fossili di Paulownia appartenenti al periodo Zancleano – Pliocene.

Paulownie tomentose viste dall’alto
Condividi questo articolo

Articoli correlati